GET (gruppo educativo territoriale) “IL PONTE”

06 aprile, 2015 Modena San Giuseppe, Progetto

STORIA DEL SERVIZIO:

A partire da Settembre 2007, è stato costituito  il Gruppo Educativo Territoriale “IL PONTE” come servizio di assistenza allo studio rivolto ai ragazzi delle Scuole Medie nella Zona Tempio- Stazione di Modena.

Dopo la risposta positiva del primo biennio, il progetto si è costituito in un vero e proprio Centro Giovanile nel Settembre 2009 rinforzando il suo rapporto con il territorio e ampliando l’offerta dei servizi.

Il progetto si è sviluppato come il frutto di sinergie tra  diversi istituzioni del territorio:

  • La Parrocchia San Giuseppe, che ospita nei suoi locali di Via Piave 6 le attività e con cui la cooperativa ha stipulato una regolare convenzione.
  • Le Scuole Medie Paoli – San Carlo, che hanno riconosciuto il valore dell’iniziativa stipulando a loro volta una convenzione formale che prevede un rapporto istituzionale tra il Centro e i referenti scolastici. Prevede inoltre periodici contatti e relazioni del lavoro svolto con i ragazzi.
  • Il Comune (con l’Assessorato per le Politiche della Sicurezza, l’Assessorato ai Servizi Sociali, l’Assessorato alle Politiche Sociali e l’Assessorato alle Politiche Giovanili) e la Circoscrizione 1, che hanno in questi anni sostenuto l’iniziativa; grazie a questo rapporto sono stati attivati alcuni servizi di coordinamento con altri centri educativi (come la rete dei dopo-scuola che operano all’interno del Comune di Modena) e con i servizi sociali e di neuropsichiatria infantile.
  • Le realtà di Promozione Sociale del Territorio, tra cui soprattutto l’Associazione Via Piave & Dintorni che ha realizzato parecchie iniziative sull’integrazione e sulla riqualificazione della zona, come ad esempio una ricerca sulla qualità dell’integrazione in zona Tempio – Stazione con un indagine antropologica di un ricercatore dell’Università di Modena, a cui ha partecipato anche il nostro Centro, ed eventi di incontro e di scambio culturale fra le diverse culture e comunità presenti nella zona (con iniziative tipo Intavolando, Festa dei Vicini etc.

MISSION/FINALITA’ GENERALI DEL SERVIZIO:

  • Assistenza nello studio, secondo lo schema dell’aiuto nei compiti pomeridiani e del recupero scolastico per gli alunni delle Scuole Medie, che presentano situazione di disagio sociale, di difficoltà di apprendimento (anche in situazione di segnalazione di DSA, cioè Disturbi Specifici di Apprendimento) oppure di svantaggio linguistico in quanto provenienti ad esempio da famiglie straniere. In realtà l’obiettivo dell’assistenza allo studio ha coinvolto non solo alunni con difficoltà scolastiche specifiche, quanto piuttosto un’utenza più ampia di ragazze e di ragazzi che hanno avuto bisogno, per la richiesta delle loro famiglie, di uno spazio in cui potere studiare al pomeriggio e di figure educative di rifermento, che possano sostenere i genitori nel loro rapporto con i figli e con la scuola. In questo senso il Centro si è caratterizzato fin dalla sua origine per essere un ambiente di vera integrazione in cui ragazze e ragazzi con diverse caratteristiche, diversi limiti, ma anche diverse potenzialità, si sono riuniti insieme con lo stesso bisogno di essere aiutati nel difficile percorso scolastico all’interno di una fase di crescita delicata come quella tipica appunto della pre-adolescenza.
  • Organizzazione di attività ludiche e ricreative, che puntino sul valore del gioco e dello sport come momento di crescita per il ragazzo, in cui impara le regole dello stare insieme e sperimenta le sue capacità e i modi positivi del vivere civile, all’interno delle regole strutturate del gioco e dello sport. Questo obiettivo è stato realizzato creando nella seconda parte del pomeriggio momenti di gioco e di sport, approfittando anche della gestione del campetto da calcio della parrocchia, che si è spesso “popolato” della presenza di tanti singoli ragazzi e di tanti gruppi di bimbi e di ragazzi che hanno trovato nel servizio educativo del Centro Il Ponte un luogo accogliente e organizzato.
  • Realizzazione di percorsi di crescita e di educazione alla cittadinanza, al valore della comunicazione e del rispetto reciproco, alla acquisizione di stili di vita positivi e responsabili nell’ambito del gruppo amicale; questo obiettivo è stato concretizzato sia attraverso le occasioni informali di dialogo personale dei ragazzi con gli educatori, ma anche attraverso la creazione di semplici percorsi formativi, realizzati periodicamente prima dell’inizio dei compiti, oppure laboratori creativi ed espressivi, come quelli di clowneria, di apprendimento delle tecniche del mimo e del teatro.

OBIETTIVI SPECIFICI DEL SERVIZIO:

  • Accompagnamento nello svolgimento dei compiti per ragazzi delle scuole medie e del biennio delle superiori seguiti da tre educatori nei pomeriggi di Lunedì, Mercoledì, Venerdì dalle 14 alle 18.
  • Accoglienza e possibilità di incontro con coetanei per momenti di gioco libero e per attività organizzate sotto la supervisione di educatori.
  • Proposta di attività espressive, creative e sportive per stimolare, il piacere della conquista, dell’impegno e della scoperta delle proprie abilità.
  • Servizio di alfabetizzazione per i ragazzi da poco giunti in Italia, per un massimo di 10/15 posti, insieme a un servizio di assistenza nei compiti sempre nello specifico rivolto ai ragazzi stranieri, che si svolge il Giovedì dalle 14.30 alle 16.
  • Servizio di aiuto allo studio per ragazzi segnalati DSA, per piccoli gruppi che si svolge il Giovedì dalle 15.30 alle 17.00//17.30.

In particolare a parte il servizio di dopo-scuola, il Centro ha sviluppato alcuni servizi specifici tra quelli elencati sopra:

  • Corso di italiano per stranieri: realizzato in un pomeriggio specifico della settimana (il Giovedì pomeriggio) ha avuto lo scopo di potere offrire un servizio di prima alfabetizzazione e di assistenza particolare nello svolgimento dei compiti di italiano, per quegli alunni da poco arrivati in Italia e che, pur essendo inseriti in particolari percorsi di alfabetizzazione scolastica , avevano bisogno di un’attenzione particolare per velocizzare il percorso di primo apprendimento della lingua. Questo progetto ha avuto la possibilità di coinvolgere anche famiglie da poco giunte in Italia o poco integrate che hanno trovato un servizio rivolto proprio ai loro figli.
  • Assistenza ai compiti per i ragazzi del biennio delle Scuole Superiori: anche questo è stato realizzato nel pomeriggio del Giovedì per mantenere i contatti con i ragazzi che hanno frequentato il dopo-scuola nel periodo delle Medie ed aiutarli nello sviluppo dell’autonomia e del metodo di studio. Il servizio serve per favorire l’inserimento nella scuola secondaria di secondo grado, dato che il biennio delle Superiori è spesso il momento più critico per la crescita dei ragazzi a causa di difficoltà nel passaggio dalla scuola media. Questa difficoltà provoca spesso situazioni di abbandono o di dispersione scolastica e richiede anche un ri-calibramento di alcune scelte operate tra scuole di tipo tecnico, professionale e percorsi di formazione professionale.
  • Realizzazione di laboratori teatrali, approfittando dell’importante occasione della ristrutturazione del Teatro della Parrocchia nel Settembre 2011. In questi ultimi anni sono stati realizzati corsi con esperti teatrali in collaborazione con le Scuole Paoli e San Carlo. Questi corsi sono stati proposti dalle scuole come attività pomeridiana, all’interno del Piano dell’Offerta Formativa, rivolti a tutti i ragazzi frequentanti raggiungendo così un numero elevato di alunni. Interessante è stata la collaborazione con l’Associazione Peso Specifico, che gestisce il Teatro e sarebbe interessata al proseguimento della collaborazione insieme alla scuola.

DESTINATARI:

Il servizio si rivolge soprattutto ai ragazzi delle scuole medie del territorio; in particolare i servizi di assistenza scolastica sono rivolti esclusivamente ai ragazzi delle scuole medie. Il Centro offre, comunque, il Giovedì pomeriggio anche uno “sportello” – study point, per i ragazzi del biennio delle superiori, e le attività  ludico – ricreative e sportive che sono nel campetto sono aperti a tutti i ragazzi minorenni del territorio.

IL PERSONALE:

Tre educatori professionali con contratto a 18 – 14 e 8 ore.
Da alcuni anni il Centro collabora con il Progetto dell’Ufficio Politiche Giovanili del Comune di Modena che prevede l’inserimento di due ragazzi universitari, assunti con un contratto, nel periodo Febbraio – Giugno.

MODALITA’ DI LAVORO:

Il Progetto Ponte vuole rispondere ai bisogni delle famiglie dei preadolescenti delle Scuole Medie del nostro territorio.
Il primo impegno del Progetto è promuovere l’agio del ragazzo offrendo spazi di espressione e occasioni di crescita attraverso un accompagnamento educativo e scolastico.
Il Progetto Ponte si articola in proposte collocate a diversi livelli:

  • Accompagnamento nello svolgimento dei compiti seguiti da due educatori.
  •  Accoglienza e possibilità di incontro con coetanei per momenti di gioco libero e per attività organizzate sotto la supervisione di educatori.
  •  Proposta di attività espressive, creative e sportive per stimolare, il piacere della conquista, dell’impegno e della scoperta delle proprie abilità .

LA RELAZIONE CON LE FAMIGLIE:

Siamo impegnati a promuovere attività di sostegno alle famiglie e per favorire il dialogo tra famiglia, scuola e ragazzi; in accordo con la specificità tipica del nostro progetto, che ha sempre favorito il dialogo con la famiglia come prima responsabile della educazione dei figli e in costante collaborazione con la Scuola in questi anni abbiamo strutturato una serie di procedure, che vorremmo formalizzare e approfondire nel prossimo futuro. Queste procedure consistono in un’iscrizione formale da parte della famiglia, anche in caso di invii da parte dei Servizi Sociali e della Scuola (tranne naturalmente casi gravi) per istaurare un patto educativo tra Centro e famiglia, che preveda momenti di dialogo periodico

LA RELAZIONE CON I RAGAZZI:

In questi anni il Centro Il Ponte è diventato sempre più un polo riconosciuto sul territorio come sostegno alle famiglie per l’assistenza allo studio e collegamento tra scuola e realtà sociale circostante. I ragazzi seguiti nel loro percorso scolastico in questi anni di attività sono stati più di un centinaio, la maggior parte dei quali seguiti dalla prima alla terza media (e in alcuni casi rimasti in contatto con il centro anche nel biennio delle superiori). La specificità dell’aiuto nei compiti pone il centro come luogo che valorizza l’impegno scolastico per l’integrazione sociale e la riuscita nel progetto di vita che ogni preadolescente è chiamato a formulare nella delicata fase della crescita. Decisivo è stato il riconoscimento delle Scuole Medie del territorio con cui si sono stipulati rapporti di reciproca collaborazione. Importanti riconoscimenti sono arrivati anche dall’Assessorato all’Istruzione del Comune di Modena e della Commissione Istruzione della Circoscrizione 1, che hanno manifestato interesse per la qualità del progetto.

SEDE E CONTATTI:

Centro Il Ponte, via Piave 6, 41121 Modena,
Tel: 3397746133
Mail: ilpontemodena@libero.it

COSTI/CONVENZIONI:

Costo complessivo:
28.000 Euro (tre operatori a 18 – 14 e 8 ore – spese di uso locali – spese correnti – laboratori annuali in convenzione con scuola o associazioni di quartiere)

Convenzioni:
Convenzione con Parrocchia San Giuseppe – Tempio. Modena.
Convenzione con Scuole Medie Paoli – San Carlo. Modena

Attività collegate

CORSO TEATRALE alunni Paoli, San Carlo

Il doposcuola “IL PONTE” collabora con alcuni professori delle scuole secondarie di primo grado Paoli e San Carlo per la realizzazione di un corso di animazioni e tecniche teatrali. Si tratta di un laboratorio che vede impegnati i ragazzi un pomeriggio alla settimana nel periodo Gennaio- Giugno e che consente la sperimentazione di diverse tecniche […]

CORSO DI ALFABETIZZAZIONE 11-14 ANNI

A partire dall’anno scolastico 2008/2009 gli educatori del Centro il Ponte offrono un corso di alfabetizzazione e assistenza compiti per ragazzi e ragazze delle scuole medie giunti da poco in Italia  . Il corso è gratuito, ha un massimo di 10/15 posti e si svolge il Giovedì dalle 14.30 alle 16.00. SEDE E CONTATTI: Centro Il Ponte, via Piave […]

ORATORIO CENTRO GIOVANILE TEMPIO

  Il campetto da calcio dell’oratorio è aperto il LUNEDI,MERCOLEDI E VENERDI dalle 16.30 alle 18. L’accesso è libero per tutti i ragazzi  under 17 del territorio. E’ garantita la presenza di un educatore. con l’arrivo della primavere il campetto diventa anche il ritrovo per tornei varie e attività sportive. VIENI A TROVARCI!

OBIETTIVI:

  • Accompagnamento nello svolgimento dei compiti per ragazzi delle scuole medie e del biennio delle superiori seguiti da tre educatori nei pomeriggi di Lunedì, Mercoledì, Venerdì dalle 14 alle 18
  • Accoglienza e possibilità di incontro con coetanei per momenti di gioco libero e per attività organizzate sotto la supervisione di educatori
  • Proposta di attività espressive, creative e sportive per stimolare, il piacere della conquista, dell’impegno e della scoperta delle proprie abilità

DESTINATARI:

Ragazzi delle scuole medie e del biennio delle superiori

SEDE E CONTATTI:

Centro Il Ponte, via Piave 6, 41121 Modena

Mail: ilpontemodena@libero.it

Cell.: 3397746133

COSTI/CONVENZIONI:

Le rette mensili variano in base al valore ISEE da presentare agli operatori all’atto dell’iscrizione

Convenzioni

Convenzione con Parrocchia San Giuseppe – Tempio. Modena.

Convenzione con Scuole Medie Paoli – San Carlo. Modena